logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat.
[contact-form-7 404 "Not Found"]

Blog

Estate 2016: le mete più belle e desiderate su Facebook

Gli italiani amano sempre più il mare italiano, in particolare Sicilia e Sardegna. Si confermano ad alti livelli Umbria e Toscana mentre fa capolino fra le top il Molise di Castelpetroso. All’estero Vienna è la più desiderata, insieme ai superbi paesaggi norvegesi

PaesiOnLine traccia di un bilancio dell’estate 2016. Forte di una presenza social capace di raggiungere centinaia di migliaia di utenti al giorno (la pagina Facebook di PaesiOnLine ha superato i 500.000 fan e ha toccato picchi di 5 milioni di contatti settimanali nel corso dell’estate), il portale disegna un quadro di quali sono le destinazioni turistiche che stuzzicano di più gli italiani e di quali località ricevono il maggiore apprezzamento, facendo impennare il numero di “mi piace” e condivisioni.

Dall’analisi del comportamento della community di PaesiOnline, emerge come continuino a riscuotere successo anno su anno le località italiane, in particolare quelle balneari. Cambiano le città ma non le regioni: se un anno fa spiccavano Lampedusa e San Teodoro, quest’anno sugli scudi ci sono Taormina e Cala Mariolu a Baunei. Non manca qualche piacevole sorpresa, come la riscoperta del Molise, attraverso il Santuario di Maria Santissima Immacolata di Castelpetroso, che piace soprattutto agli over 45.

I più giovani al mare, gli over 45 alla scoperta di borghi e città d’arte

Tra i più giovani continua la riscoperta delle spiagge italiane, messa in evidenza da PaesiOnLine già nel 2015. Le località che hanno ricevuto il maggiore apprezzamento nella fascia 15-34 anni sono perle del mare di casa nostra: l’isola di Levanzo e Taormina, in Sicilia, Tropea, località sulla costa tirrenica calabrese, e Cala Mariolu, spiaggia situata nel comune di Baunei, in Sardegna.

In particolare l’isola di Levanzo è la località che ha generato l’engagement maggiore, con un numero di interazioni superiore alle 140 mila (considerando in maniera congiunta “mi piace”, commenti e condivisioni). Sempre in Sicilia, la più “classica” Taormina risulta tra le località che più di altre destano interesse e voglia di approfondire: le interazioni sono più 16 mila mentre le visite generate superano le 200 mila. Discorso simile per Cala Mariolu: in questo caso il post ha generato oltre 260 mila visite complessive.

Se i giovani sono orientati al mare italiano, tra gli over 45, e più in generale tra il pubblico femminile, ottiene un posizionamento di tutto rispetto il Santuario di Maria Santissima Addolorata di Castelpetroso, in provincia di Isernia. Non si tratta dell’unica località non di mare presente in classifica. Se guardiamo l’engagement complessivo, infatti, sono di grande valore i risultati ottenuti da Gubbio, in Umbria, e Bagnone, in Toscana. Anche in questo caso, i valori tendono a crescere in maniera direttamente proporzionale alla fascia d’età, anche se non mancano neppure tra i più giovani gli appassionati di questo genere di destinazione.

Mare e città d’arte, le preferenze dell’estate 2016 regione per regione

Come anticipato, la community di PaesiOnLine nel corso di questa estate 2016 ha espresso grande apprezzamento per il mare e per i borghi d’arte, un trend che emerge con ancora maggiore forza se si guardano i dati scorporati per regione.

La Sicilia è la regione che genera il più alto tasso di engagement, seguita da Umbria e Toscana, che abbiamo già incontrato con i post relativi a Gubbio e Bagnone.

Il risultato della Sicilia è determinato dalle ottime performance dell’isola di Levanzo e di Taormina, già analizzate in dettaglio, a cui si aggiungono quelle di Caltagirone (più di 30 mila interazioni) e San Vito Lo Capo (circa 16 mila interazioni).

Oltre a Gubbio, che ha raccolto un numero di interazioni superiore alle 97 mila, l’Umbria si è fatta notare con Orvieto (33 mila interazioni complessive, di cui più di 28 mila “mi piace”). In Toscana, invece, è soprattutto la già citata località di Bagnone, in Lunigiana, a portare il grosso dell’engagement complessivo, con più di 97 mila interazioni e oltre 86 mila “mi piace”.

Sempre a livello regionale, la Puglia supera la Sardegna, seppure di misura: il totale delle interazioni generate dalle località pugliesi supera le 75 mila, con “picchi” per Torre dell’Orso e Porto Cesareo, due destinazioni che uniscono al meglio la passione per il mare e per i borghi d’arte che caratterizza l’intera estate della community di PaesiOnLine. 

Uomini e donne: due idee diverse di turismo?

Un altro dato interessante che emerge dall’analisi di PaesiOnLine sui comportamenti della sua community riguarda il modo in cui si approcciano alle diverse destinazioni uomini e donne.

Prima di iniziare, alcuni elementi relativi alla community di PaesiOnLine: tra i fan di PaesiOnLine, il numero di donne è superiore a quello degli uomini mentre la fascia di età più rappresentata, sia tra le donne sia tra gli uomini, è quella compresa tra i 30 e i 45 anni.

In linea generale è possibile affermare che uomini e donne condividono le destinazioni più gettonate: Cala Mariolu in Sardegna è la località che riscuote il maggior interesse in termini di visite sia tra il pubblico femminile (134 mila sessioni) sia tra quello maschile (quasi 73 mila sessioni).

Tra le donne, però, le località di mare dominano quasi incontrastate: dopo Cala Mariolu ci sono Taormina (105 mila sessioni) e l’isola di Levanzo (poco più di 80 mila sessioni). Fuori dal podio la prima località  non di mare; è Vienna, con oltre 76 mila sessioni. Leggermente  diversa la situazione tra gli uomini. In questo caso la capitale dell’Austria arriva al secondo posto, subito dopo Cala Mariolu, con oltre 69 mila sessioni.

Un dato curioso è quello relativo al canyon di Su Gorroppu, a Dorgali, nell’entroterra sardo. È la prima destinazione tra quelle analizzate nel corso dell’estate in cui il numero di sessioni maschili supera il numero di sessioni femminili (43 mila contro 35 mila), segno che il desiderio di avventura continua a essere una caratteristica soprattutto degli uomini.

E l’estero?

Come più volte detto, la community analizzata mostra il proprio apprezzamento soprattutto nei confronti delle destinazioni italiane. Questo non vuole dire, però, che le località estere siano del tutto cancellate dai radar.

Tra le destinazioni che si trovano fuori dai confini nazionali sono tre quelle che si sono distinte: la Norvegia delle isole Lofoten, la già citata Austria con Vienna e Lisbona, la capitale portoghese.

Le isole Lofoten, in particolare la possibilità di visitarle a bordo del battello postale Hurtigruten, hanno ottenuto il risultato più elevato per quanto riguarda l’engagement complessivo, con più di 11 mila interazioni, segno evidente del grande fascino che questi posti “ai limiti della realtà” riescono a trasmettere sul pubblico italiano.

Se si guardano, invece, le visite generate, e quindi la voglia di approfondimento determinata dal post, la prima in classifica è Vienna, con circa 200 mila sessioni: in questo caso il merito è forse del fatto che Vienna è considerata una meta più accessibile rispetto alle isole Lofoten ed è quindi considerato più utile prendere informazioni in vista di un possibile viaggio.

Chiude il podio la città di Lisbona, da sempre tra le mete preferite della community di PaesiOnLine e sempre capace di catturare l’attenzione degli utenti con le sue strade meravigliose e con le sue atmosfere belle e malinconiche.